Qualità dell’aria e salute in Europa: pubblicate le stime aggiornate dell’Agenzia Europea dell’Ambiente

È ormai noto come l'inquinamento atmosferico rappresenti una delle principali cause di morte prematura e di malattie in Europa. La scarsa qualità dell’aria, a cui sono attribuibili patologie come le malattie cardiache, l'ictus, malattie polmonari e cancro ai polmoni, è infatti il maggiore rischio di tipo ambientale per la salute degli europei. Per far fronte a tale criticità, il Piano d'azione dell'UE per l'inquinamento zero sviluppato nell’ambito del Green Deal Europeo, fissa l'obiettivo di ridurre il numero di morti premature dovute all'esposizione al particolato fine di oltre il 55% entro il 2030, rispetto ai livelli del 2005.

Il Briefing “Impatti sulla salute dell’inquinamento dell’aria in Europa” dell’EEA ha presentato stime aggiornate su come tre inquinanti chiave – particolato fine, biossido di azoto ed ozono troposferico – hanno influito sulla salute degli europei nel 2019, valutando inoltre i potenziali benefici del miglioramento della qualità dell'aria verso i nuovi livelli guida raccomandati dall'Organizzazione mondiale della sanità (WHO).

Una delle principali conclusioni dell’analisi svolta è che un’aria più pulita avrebbe potuto salvare almeno 178.000 vite in Europa nel 2019. D’altra parte gli impatti negativi sulla salute sono stati minori rispetto al 2018, anno in cui la qualità dell’aria è risultata peggiore; rispetto invece all’anno 2005, le morti premature attribuite all'esposizione al particolato fine sono diminuite (sempre nel 2019) del 33% nell'UE-27. Secondo le stime dell’EEA, tale valore sarebbe salito fino al 72% se in Europa fosse stato raggiunto il valore guida per il PM2.5 di 5 µg/m3proposto dalla WHO. Ad ogni modo l’Agenzia ha rilevato che, se il tasso di riduzione delle morti premature del 2019 verrà mantenuto in futuro, l'UE dovrebbe raggiungere l'obiettivo posto dal Piano d'azione per l'inquinamento zero. 

La qualità dell’aria è uno dei temi trattati nella sezione “Ambiente Urbano” della Piattaforma delle Conoscenze. Di qualità dell’aria si è inoltre parlato al primo Platform Meeting della Linea di Intervento LQS del Progetto Mettiamoci In Riga (scarica la brochure qui), dove sono stati presentati, tra gli altri, i Progetti LIFE OPERA, LIFE PREPAIR e LIFE VEG-GAP.

Immagine Ambiente e salute